Alpinfissi di Michele Filaferro: Ditta Individuale

Registro Imprese e Codice Fiscale: FLFMHL69A01A083O

R.E.A. BL - 100984  P.I. 01181800259

Last Update: 28 ottobre 2019

Webmaster Matthias Santomaso

Seguici

Edilizia Libera: la lista degli interventi realizzabili senza permessi.

 

Molto spesso, quando bisogna realizzare piccoli interventi edili, sorgono dei dubbi – ai cittadini ma anche ai tecnici esperti – se gli stessi necessitino di ottenere un titolo abilitativo o quanto meno  una comunicazione al Comune.

Finalmente, la Conferenza Unificata Stato – Regioni ha siglato e ridefinito con maggior chiarezza la lista degli interventi che non richiedono titolo abilitativo - i cosiddetti lavori in Edilizia Libera – che possono quindi essere realizzati senza un Permesso di Costruire, SCIA, CILA ecc.

Tra tutte le categorie di lavoro interessate dal provvedimento e contenute nel DPR 380/2001 facciamo qui di seguito menzione ai prodotti da noi trattati, ovvero:

  • Interventi di manutenzione ordinaria: riparazione, sostituzione o rinnovamento di serramenti ed infissi, sia interni che esterni.

  • Interventi di manutenzione ordinaria: riparazione, sostituzione, rinnovamento o messa a norma di parapetti e ringhiere.

Va precisato che le sopracitate opere, sebbene “liberalizzate” devono essere realizzate nel rispetto delle prescrizioni dettate dagli strumenti urbanistici comunali e delle normative in vigore, quali ad esempio le norme antisismiche e di rischio idrogeologico, di sicurezza ed antincendio, beni culturali e del paesaggio, prescrizioni in centro storico ecc.

Detrazioni fiscali in Edilizia Libera.

 

Non essendo rilasciata dal Comune – nei lavori svolti in Edilizia Libera – alcuna documentazione tecnico-amministrativa (esempio SCIA, CILA ecc.) spetta al Cliente produrre, all’atto della dichiarazione dei redditi, un’Autocertificazione relativa alle opere compiute. Tale documento sarà parte integrante della documentazione necessaria e già attualmente richiesta per ottenere gli sgravi fiscali (fatture e copie dei bonifici effettuati).

L’Autocertificazione è normalmente predisposta al Cliente direttamente dal suo studio o centro di consulenza fiscale: qualora di vostro interesse, pubblichiamo qui a lato un fac-simile di questo documento, sia in formato Word sia in formato PDF, che potrete visualizzare, scaricare ed utilizzare per le vostre necessità.

DOCUMENTI SCARICABILI